Professional branding


IL PERCORSO

L’immagine personale di chi rappresenta un’azienda è di primaria importanza: i clienti infatti identificano l’azienda con le persone che operano in nome e per conto di essa.

Per un Professionista e un Imprenditore, diventa quindi necessario curare la propria Immagine in funzione del proprio ruolo professionale e di rappresentanza.

Lo Studio FC BRANDING & COACHING propone una serie di consulenze e corsi, strutturati in moduli che affrontano aspetti e situazioni ricorrenti in ambito professionale e lavorativo:

  • STUDIO IMMAGINE PROFESSIONALE
  • GALATEO SOCIALE E BUSINESS
  • COMUNICAZIONE IN AZIENDA



RELAZIONI UMANE E RELAZIONI PUBBLICHE

Le Pubbliche Relazioni sono tutte quelle attività organizzate che comunicano l’identità, la mission e il core business di un’azienda o di un qualsiasi ente privato e istituzionale e sono finalizzate ad ottenere da un pubblico: stima, consenso e collaborazione.

Le P.R. presuppongono sincerità e coraggio di informazione e si esplicano attraverso il dialogo tra chi amministra e chi è amministrato, tra chi serve e chi è servito, tra chi produce e chi acquista.

Le Relazioni Umane interne sono la base di partenza delle Relazioni Esterne e questo rende necessario oltre che strategico, armonizzare i rapporti tra le persone che operano all’interno, per poi organizzare l’attività di relazione con i pubblici esterni.

Una comunicazione interna chiara, fluida, basata su un dialogo sistematico e reciproco che verifichi costantemente il feedback e che coinvolga in merito all’attività e agli obiettivi dell’azienda tutte le persone che ci lavorano, garantisce una comunicazione esterna allineata e dunque credibile, capace di ottenere dal pubblico di riferimento quell’attenzione e quelle re-azioni auspicate, necessarie alla crescita dell’azienda stessa.




LE PHYSIQUE DU ROLE: NOI, IL NOSTRO CORPO E I NOSTRI RUOLI

Il rapporto con il corpo è centrato su tre percezioni:

  • la percezione fisica che indica la posizione, la funzione e lo stato fisico del corpo;
  • la percezione emozionale o immagine corporea che misura l’attenzione, l’agio e il disagio nei confronti del nostro corpo quando entriamo in rapporto con gli altri;
  • la percezione sociale che sottolinea le somiglianze e le differenze tra il nostro corpo e quello dei gruppi di pari a cui apparteniamo in ambito privato e pubblico.

L’armonia sinergica di questi tre livelli di percezione concorre a strutturare fisicamente il corpo e i suoi comportamenti statici e dinamici mentre la cura dell’aspetto esteriore ne modella visivamente le linee e le proporzioni in funzione estetica e sociale.

L’espressione “avere le physique du role” esprime proprio il concetto del fisico che agevola il ruolo personale, professionale e sociale, ovvero l’attitudine fisica e mentale a svolgere il ruolo e le funzioni che ognuno di noi ricopre nel proprio quotidiano.

La cura e la gradevolezza dell’aspetto è un fattore auspicabile per tutte le persone indipendentemente dai ruoli, mentre la bellezza e la forma fisica canoniche non sono delle priorità a prescindere. Uno chef deve avere un aspetto, un linguaggio del corpo e una verbalizzazione che trasmetta soprattutto convivialità. L’aspetto e il modo di porsi di un avvocato, di un commercialista o di un manager devono avere delle caratteristiche che trasmettano competenza e affidabilità: l’abbigliamento, la gestualità così come il registro linguistico saranno formali e sobri, senza però mai eccedere nella seriosità.




BON TON & BUSINESS: LE BUONE MANIERE IN AZIENDA COME FATTORE DI SUCCESSO

Il bon ton è un regolatore sociale che agevola i percorsi e le finalità comunicative.
Comportarsi in modo educato e cortese non solo influisce positivamente sull’andamento della vita di relazione e della carriera, ma contribuisce anche ad aumentare il profitto.

Oggi più che mai, mettere in atto comportamenti garbati e rispettosi in modo organizzato e finalizzato all’ obiettivo, può fare la differenza sul piano della competizione professionale e aziendale; i potenziali interlocutori-clienti, a parità di know how e di offerta, sceglieranno un’azienda piuttosto che un’altra proprio in base al modo di porsi delle persone che rappresentano e collaborano all’interno e fuori dell’ azienda stessa. Valorizzare la qualità e lo stile comportamentale come agevolatore relazionale può aprire molte porte e arrecare vantaggi anche sul piano del business. A supporto di questa tesi molte facoltà universitarie ad indirizzo economico-aziendale hanno attivato appositi corsi per rendere le buone maniere una vera e propria materia di studio.

L’azienda è uno speciale contesto in cui diverse persone interagiscono in funzione di un obiettivo comune e quindi, un buon clima interno all’azienda è un fattore decisivo per il suo successo esterno. Le relazioni pubbliche infatti iniziano con le relazioni umane; se in azienda, pur nel rispetto della struttura piramidale la comunicazione è armonica, la “socializzazione produttiva” è fluida e proficua e promuove positivamente l’immagine dell’azienda all’ esterno, grazie alla pubblicità gratuita delle persone che collaborano e di quelle che ricevono il servizio. I clienti, oltre ad essere soddisfatti saranno piacevolmente colpiti dall’ educazione e dalla cordialità professionale ricevuta e si fidelizzeranno maggiormente.




AUTOREALIZZAZIONE E SUCCESSO

Realizzarsi ed avere successo non significa necessariamente fare un lavoro che permetta di guadagnare molti soldi e per questo essere circondati da molti conoscenti ed amici. Il successo individuale si misura in base all’entusiasmo che una persona mette nell’affrontare il suo quotidiano, in forza del fatto che fa cose che la appassionano e la rendono felice proprio perché è la persona che vuole essere. I soldi rimangono uno strumento molto importante e spesso sono la conseguenza diretta di questo circolo virtuoso.

E’ incoraggiante sapere che questo è possibile per tutti, naturalmente non senza molta forza di volontà e impegno. Prima di tutto è indispensabile che ognuno di noi prenda consapevolezza del proprio potenziale, lo valorizzi opportunamente, lo condivida nei vari contesti e lo eserciti attraverso attività autogratificanti che quasi sempre ricadono in modo positivo sugli interlocutori diretti e indiretti: familiari, amici, clienti, cittadini, elettori ecc.

In questo vantaggioso e virtuoso modo di pensare e di agire, l’immagine personale gioca un ruolo fondamentale in quanto è lo strumento che esprime, veicola e mette a profitto il patrimonio individuale prima di tutto a proprio favore ma anche a beneficio degli altri. Attraverso l’aspetto e il modo di porsi è possibile comunicare in modo adeguato e proficuo le idee, le emozioni ma anche le conoscenze e le competenze; è assodato infatti che i contenuti espressi in forma verbale possono essere valorizzati ed avere maggiore efficacia se supportati in modo complice dalla comunicazione non verbale, cioè dal linguaggio del corpo, in altre parole dall’immagine personale che è appunto la persona stessa.

Se ognuno di noi valorizzasse il proprio potenziale e lo esprimesse al meglio con tutti gli strumenti a disposizione, la percentuale di persone soddisfatte di se stesse aumenterebbe esponenzialmente e questo inevitabilmente andrebbe a vantaggio di tutti.



La nostra Immagine è il nostro Brand e deve comunicare chi siamo e cosa facciamo, in modo distintivo e credibile.

Il nostro aspetto esteriore è come la custodia di un diamante e deve essere all’altezza del gioiello che contiene, per anticiparne la bellezza e il valore.

Fiorenza Caliari

 

X
INFORMATIVA PRIVACY AI SENSI DELL’ART. 13 D.LGS 196/2003

I dati da Lei inseriti, quali i dati identificativi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzo email, saranno trattati dall’impresa titolare del sito internet, con modalità elettroniche e in qualità di Titolare del trattamento, al solo fine di dare risposta alle Sue richieste e non verranno messi a disposizione di nessuno, né diffusi. Il trattamento di tali dati è necessario perché il titolare del sito internet possa evadere le Sue richieste. In qualità di interessato del trattamento, Le è garantito l’esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/03, tra i quali il diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell’esistenza dei Suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere le modalità e le logiche del trattamento, di richiedere l’aggiornamento e l’integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima, in caso di violazione di legge, nonché, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi in qualsiasi momento per iscritto al Titolare del trattamento, presso la sua sede indicata nel sito internet medesimo.

X